Festa delle donne

Ho chiesto ai bambini quali fossero, secondo loro, le attività adatte ad una donna e ad un uomo…

Questo è ciò che è emerso durante il nostro brainstorming

Abbiamo discusso se, effettivamente, tutte queste attività e giochi fossero nello specifico solo per i maschi o solo per le femmine…I bambini sono stati eccezionali…“Non ci sono giochi o cose da maschi o da femmine, ognuno può fare quello che preferisce”.

I bambini hanno letto, prima in autonomia e poi collettivamente, il testo sull’origine della festa della donna e del perché viene celebrata questa data. Ovviamente abbiamo spiegato anche il perché della scelta del fiore della mimosa come simbolo di questa ricorrenza.

Abbiamo parlato anche di alcune donne che hanno fatto qualcosa di straordinario durante le loro vite, qualcosa che per la società e per gli altri era visto come “non adatto ad una donna”.

Ho letto loro alcune storie di donne “diverse” e lontane dagli stereotipi del loro tempo, prese dal libro “Storie della buonanotte per bambine ribelli”. C’è stata una discussione molto interessante su quanto sia cambiata la percezione della donna durante gli anni…

Qui sotto il testo che abbiamo letto in classe.

https://www.didatticaacolori.it/wp-content/uploads/2021/03/Festa-della-DONNA-2.pdf

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *