“Didattica”…estiva!

Anche quest’anno Didattica a colori e Dancexperience hanno dato vita a Summerexperience (2° edizione).

Le attività che intraprendiamo sono molte: grafico- pittoriche, Science Lab, Let’s play (facciamo inglese…ma divertendoci!), Lettura (e laboratorio creativo), attività motoria…Tutte legate da un unico filo conduttore, che varia di volta in volta).

La nostra prima settimana è stata all’insegna delle EMOZIONI (emotions). Abbiamo sentito (e cantato) una canzone in inglese “If you’re happy, clap your hands…” ➡️➡️ https://youtu.be/l4WNrvVjiTw e poi abbiamo riconosciuto e lavorato sulle 5 emozioni principali:

GIOIA

TRISTEZZA

PAURA

RABBIA

DISGUSTO

Di seguito potete trovare qualche attività che abbiamo fatto: qui ➡️➡️ https://www.didatticaacolori.it/wp-content/uploads/2021/07/Crucipuzzle-EMOTIONS.pdf e anche a questo link ➡️➡️https://www.didatticaacolori.it/wp-content/uploads/2021/07/Cruciverba-EMOZIONI.pdf

Stay tuned!

Lapbook “verbo avere”

“Learning by doing”…quale migliore occasione se non quella di creare uno strumento versatile e creativo che abbia anche una valenza didattica? E così, anche noi, ci siamo avvicinati al Lapbook. A dire il vero, i bambini conoscevano già uno strumento di questo tipo: uno dei loro due libri d’inglese (anche se decisamente più strutturato) si presenta in questo modo.

Trovo che coinvolgere i bambini nel processo di apprendimento, attraverso attività di manipolazione, li aiuti a organizzare il pensiero e consolidare gli argomenti appresi.

Per realizzare la parte esterna del lapbook, è sufficiente procurarsi un cartoncino Fabriano F4 e piegarlo come un biglietto d’auguri (questa è stata proprio la definizione che hanno dato i bambini). Avere a disposizione: colori, forbici, colla e tanta, tanta…fantasia!

Poi si consegna il foglio A4 con la parte a “fisarmonica” e con quella “a fiore” (che trovate qui https://www.didatticaacolori.it/wp-content/uploads/2021/05/Matrice-lapbook.pdf)

All’interno della “fisarmonica” i bambini hanno scritto i tre significati del verbo avere, accompagnandoli con un disegno. Anche qui, ognuno di loro, ha potuto disegnare e scrivere quello che preferivano ma sempre, ovviamente, legato al lavoro che stavano facendo.

Il “fiore”, invece, è stato completato in modo da far ricordare ai bimbi tutti quei casi in cui l‘h non va scritta.

La parte più divertente è stata “personalizzare” il lapbook con i disegni che preferivano.

Qui vedete come è stata personalizzata la parte esterna di alcuni lapbook.

Un aspetto importante dei lapbook è anche il fatto che oltre ad essere uno strumento personalizzato e personalizzabile, è anche uno strumento altamente inclusivo. Chiunque potrà apportare le modifiche e i miglioramenti che ne permetteranno una facile (e frequente) consultazione. Ogni bimbo avrà sempre a disposizione nello zaino o nel quaderno questo strumento che potrà aprire, osservare, leggere… ogni volta che vorrà.

State connessi…a breve altri lapbook!